Ricordo diversi anni fa, probabilmente all’epoca di quando frequentavo le medie se non prima, un articolo scritto su Focus riguardo ai computer Quantistici. La rivista in se ovviamente cercava di raggiungere un ampio pubblico, tutto veniva trattato in modo molto superficiale e poco tecnico, per far capire un minimo l’argomento ma anche per appassionare chi di tecnologia ne sapeva poco … che in quegli anni erano i più.

Non che all’epoca fossi un esperto informatico, sicuramente mi interessavo di computer, assemblaggi, software, ma ovviamente ero ben lontano dal capire, anche lievemente, cosa potesse realmente significare un computer quantistico. Ad oggi è in realtà ancora molto complicato comprendere cosa possano fare, in che modo, se paragonabili ai pc tradizionali e così via, ma per lo meno ora esistono e stanno funzionando.

Per l’esattezza funzionano al punto tale che Google ha potuto constatare di essere arrivata al poter dimostrare la supremazia quantistica … ma in che senso?

Il video cerca di spiegare cosa sia un processore quantistico e come lavora, in modo ovviamente più semplice possibile dato che probabilmente spiegarlo in modo dettagliato richiederebbe conoscenze estremamente approfondite. La differenza principale esiste a livello di funzionamento, un computer tradizionale si basa sui bit mentre un computer quantistico sui qbit. I primi hanno uno stato di funzionamento che è essenzialmente 1 e 0, mentre i secondi possono essere 1 e 0 anche nello stesso momento …

boom

… ecco più o meno questo è l’effetto che dovrebbe farvi 😄
Ora Google, nel video che vedete ad inizio articolo, afferma di poter fare un calcolo particolarmente complesso, che un Super Computer impiegherebbe 10.000 anni a risolvere, in ben 3 minuti su un computer quantistico 😐

Non sono un esperto di quantistica, le difficoltà attualmente sono molte (basta vedere com’è realizzato il computer e cosa serve per farlo funzionare), soprattutto il comprendere se tutto questo arriverà mai all’interno delle nostre case … ma vedendo l’evoluzione tecnologica tendo a pensare di si.

Provate però solo ad immaginare come tutto questo andrà a stravolgere la nostra esistenza … basti pensare alle password attualmente in uso, un computer quantistico sarà in grado di effettuare un brute force in pochi secondi?

Se si questo comporterà una completa rivisitazione di tutti i sistemi di sicurezza … e se fosse possibile sfruttare questa potenza per elaborazioni di ogni genere?

Al momento diverse aziende stanno creando i propri computer quantistici, Google è in prima posizione e questa potrebbe iniziare a diventare la svolta che da anni si continua a cercare nel campo informatico … anche se probabilmente servirà aspettare altri decenni.